DISQUIDISQUI

by Marco Quaranta

Scegliere la giusta piattaforma social su cui comunicare è una delle decisioni più importanti che devi prendere. In questo caso vorrei esaminare alcune ragioni per cui Facebook potrebbe risultare migliore rispetto a Linkedin anche se sei alle prese con una comunicazione B2B.

 

I termini

Per prima cosa facciamo chiarezza sui termini:

Migliore: Con migliore intendo che potresti ottenere migliori risultati su Facebook rispetto a Linkedin. Non penso sarà possibile decretare un vincitore assoluto, quindi, non è quello che cercherò di fare.

B2B: Business to business, o qualsiasi cosa che sia correllata ad aziende intente a vendere ad altre aziende.

Marketing: Inteso come quella porzione di marketing che si realizza sui social media e che spesso viene confusa come una mera replica delle tradizionali forme di advertising. Se pensi che fare marketing sui social media sia ben altro che pagare le inserzioni su facebook, sei sul sito giusto.

Motivazioni: e finalmente le ragioni. Fornirò solo 3 ma forti ragioni e 4 indiscutibili modi in cui Facebook è una migliore piattaforma per un marketign B2B.

 

Tre forti argomentazioni in favore di Facebook

1. Una distribuzione maggiore

La prima cosa che dovresti chiederti quando decidi quale piattaforma social utilizzare è: come posso raggiungere un mercato di massa? Dovresti, cioè, paragonare l’audience di entrambe le piattaforme.

Ecco una tabella riassuntiva

Country LinkedIn (Software/Internet/IT) Facebook (Computer Programming Interest & Degree) LinkedIn Audience / Facebook
Singapore 110,674 112,000 99%
HK 35,503 40,000 89%
UK 750,509 920,000 82%
India 3,132,051 4,200,000 75%
USA 4,316,127 5,800,000 74%
Vietnam 41,329 146,000 28%
Malaysia 86,218 920,000 9%
Thailand 35,247 400,000 9%
Indonesia 107,052 1,220,000 9%
Philippines 130,853 2,200,000 6%

Se, per esempio, stai vendendo software a Singapore probabilmente faresti meglio a scegliere Linkedin. Si tratta della stesa quantità di persone e probabilmente potrai targettizarle in modo più specifico. Ma dai una occhiata alle Filippine. Linkedin ha solo il 6% della popolazione  rispetto a Facebook. Anche se potrai targettizzarli meglio non otterrai maggiori click/conversioni/clienti su Linkedin solo per il semplice fatto che le persone non sono lì.

Sicuramente potrai avere un pessimo feedback anche su Facebook ma a questo punto dovresti rivedere quello che stai offrendo e come lo stai offrendo non certo criticare la piattaforma.

Quindi, sebbene entrambe le piattaforme abbiano ovviamente la loro fetta di pubblico, Facebook ha più utenti. Specialmente nei paesi emergenti Facebook  è chiaramente un posto migliore in cui offrire i tuoi servizi b2b.

2. L’elemento Visuale

L’elemento visuale nel web è un fattore sempre più importante. Basti pensare al successo di  piattaforme come Pinterest, Instagram e Tumblr.

Safari

Dallo schema qui sopra, credo che sia estremamente chiaro che Facebook sia in grado di offrire una comunicazione visuale decisamente migliore, senza confronto rispetto a Linkedin. I tuoi utenti, su Facebook, potranno vedere di più e meglio i tuoi prodotti e potranno decidere meglio prima di cliccare sui tuoi contenuti.

Ok le persone che sono su Linkedin  hanno un diverso atteggiamento mentale mentre sono nel social. Stanno pensando al mondo del lavoro quando sono lì. Ma è anche vero che le persone, spess,o usano Facebook a lavoro e con la giusta creatività potresti condurli nuovamente al processo lavorativo che hanno, in teoria, abbandonato per andare su Facebook.

3. Condivisione

La condivisione dei tuoi contenuti da parte degli utenti fa sì che i tuoi contenuti abbiano una distribuzione che non potrebbe avere in nessun altro modo. Qualcuno, cioè, personalmente consiglia i tuoi prodotti o servizi a un altro amico. Difficilmente potresti ottenere una migliore condivisione di questa.

Per esempio, se consideri gli annunci pubblicitari, in generale, questi non possono essere condivisi da altri utenti, mentre i “promoted post” di Facebook sì. Potresti chiederti: i post delle pagine Facebook sono condivisi?  Certamente sì. Basta andare in qualsiasi pagina Facebook per accorgersi di quanti like e condivisioni ci siano in ogni post.

E in questo Facebook è veramente irragiungibile. Per Linkedin dubito fortemente che potresti avere la stessa esperienza. Certo rimane sempre una questione soggettiva, ma i post di Linkedin, in base alla mia esperienza, difficilmente raggiungono lo stesso grado di interazione e per quanto riguarda l’advertisign questo ha ancora costi proibitivi: in Singapore, per esempio, si parte da un cpm minimo di 15 $.

Sicuramente Linkedin è di sua natura una piattaforma commerciale e piena di contenuti collegati al business. Questo può funzionare per utenti che cercano lavoro o per avere contatti business ma non è utile per diffondere il tuo messaggio.

4 punti indiscutibili

OK, adesso passiamo a quattro punti in cui in modo indiscutibile Facebook è superiore a Linkedin anche per il mondo B2B.

4. Custom audiences

Quando fai pubblicità su Facebook hai la possibilità di caricare una lista di indirizzi mail o numeri di telefono per targettizzare gli utenti.  Una volta caricata questa lista Facebook crea una audience customizzata e mostra i tuoi annunci solo a quella lista su Facebook.

Questa tipologia di advertising può portare importanti risultati soprattutto nel mondo b2b.

5) Look-alike audiences

Non solo puoi creare il “custom audience” ma puoi anche chiedere a Facebook di prendere la tua audience e crearne una nuova simile a quella caricata. Questa è un ottima cosa per espandere la portata della tua campagna.

6) Maggiore tempo di utilizzo

La questione su quanto entrambe le piattaforme sinao utilizzate è una questione controversa. In fatto di numeri però la differenza è enorme. Su Facebook gli utenti passano più di 8 ore al mese, mentre per Linkedin siamo a circa un’ora al mese in media.

7) Mobile

Il mobile rappresenta ormai il futuro, se non il presente, di Internet. Per ogni ora che le persone passano sul mobile, più di 10 minuti vengono trascorsi su Facebook. E su Linkedin? Chi sa…non si hanno dati certi.

Di seguito una infografica che spiega nel dettaglio il tempo passato su dispositivi iOS e Android

Tempo passato su dispositivi iOS e Android

Questa infografica che spiega nel dettaglio il tempo passato su dispositivi iOS e Android

 

Conclusioni

Il mio obbiettivo non è quello di dichiarare una piattaforma vincitrice rispetto a un’altra. Quello che voglio dire che il panorama dei social media è profondamente mutato e che è un errore gravissimo considerare Facebook solo come il luogo del “cazzeggio” e dove si pubblicano foto di gattini. In certi casi  Linkedin è sicuramente il posto ideale in cui fare marketing B2B ma presenta alcune carenze molto importanti che consentono a Facebook di imporsi anche in questo campo

 

Marco Quaranta
About Marco Quaranta
Web Marketing & Web Business Specialist Amo la vita, il web e la comunicazione efficace. Creatività, logica, flessibilità e spirito d'iniziativa: il mix perfetto che mi ha permesso fino ad oggi di rendere felici datori di lavoro, clienti e collaboratori. Sviluppo strategie di web marketing (SEO, SEM, SMM) che generano profitti. Realizzo landing pages persuasive e offro consulenza su: tecniche di vendita, gestione delle obiezioni, comunicazione persuasiva (copy persuasivo), PNL, Coaching. LINKEDIN: Marco Quaranta
7 motivi per cui Facebook è migliore di Linkedin anche per il marketing B2B