DISQUIDISQUI
5 miti da sfatare sul content marketing

by Marco Quaranta

Nel 2013 il content marketing è diventato da neologismo a una vera e propria strategia di marketing. E siamo sicuri che nel 2014 acquisterà sempre più valore.

Come accade ogni volta che si ha a che fare con un qualcosa di nuovo e poco conosciuto, il rischio è quello che si creino dei falsi miti.

Di seguito ve li illustriamo e vi spieghiamo perché non hanno motivo di esistere:

IL CONTENT MARKETING È SEMPLICE.

Il concetto di content marketing si basa sul concetto di fiducia; tutti sappiamo quanto sia difficile guadagnare la fiducia di una persona e quanto poco tempo sia necessario per metterla a repentaglio. Sebbene le relazioni tra utenti e marchi non sono sempre di questa intensità, costruire fiducia nei confronti di un brand è comunque un processo incrementale. Qualsiasi contenuto tu crei, aggiunge uno strato al rapporto di fiducia che hai instaurato con l’utente. In pratica: fare advertising è sicuramente molto più semplice, anche in termini di misurazione dei risultati. Nel content marketing, invece, tu stai creando una campagna senza una durata precisa che avrà vita fin tanto durerà il tuo business.
Dal lato opposto il content marketing premia le aziende che forniscono trasparenza e autenticità: entrambi fattori cruciali per costruire una fiducia tra il tuo marchio e i tuoi consumatori in modo che siano più propensi a perdonarti qualora le cose dovessero andare male. Non fare content marketing è senza dubbio la soluzione più semplice ma non porta da nessuna parte.

NON RICHIEDE TEMPO

La mancanza di tempo è spesso citata come una delle principali sfide per gli esperti di marketing soprattutto nel settore b2b; ed è vero.

Ecco da che cosa è composto il content marketing:

    • Sviluppo di una strategia di content marketing: include analisi delle parole chiave, ricerche di mercato, seo, audit di siti web e altro.
    • Costante creazione di contenuti:  richiede molto tempo e molto impegno.
    • Distribuzione e promozione dei contenuti:  include importanti investimenti in social media marketing , email marketing e search marketing.
    • Misurazione delle performance: include l’analisi dei risultati delle tue strategie.

Già questo dovrebbe farti capire che il content marketing è un qualcosa che richiede tempo e a cui devi dedicare risorse.

PUÒ ESSERE AUTOMATIZZATO.

Questa è un po’ una conseguenza del mito precedente. E’ certamente possibile automatizzare alcuni passaggi di una strategia di content marketing, ma a mio avviso, molte aziende cercano di automatizzare troppi aspetti, quelli sbagliati e nel modo sbagliato.

Ecco quali sono gli aspetti che è impossibile automatizzare.

      • Content strategy.
      • Social media strategy.
      • Community management.
      • Content creation.

 

NON COSTA NULLA

Non è questione di essere un’attività che non comporta investimenti, è che si tratta di un altro tipo di investimenti. Molti brand manager pensano che il content marketing sarà sempre l’alternativa meno costosa agli altri metodi pubblicitari come l’advertising o il pr. E’ ovvio: rispetto a uno spot in prima serata, un contest lanciato su Twitter può essere anche realizzato a costo zero. Ma è sbagliato paragonare queste due attività.

Da un certo punto di vista la tecnologia ha livellato il modo in cui grandi e piccoli brand possono ottenere risultati con il content marketing, ma è anche vero che molto dipende da quanto è diffusa la percezione del brand. Si possono ottenere risultati con zero investimenti così come con 500 euro.

Eccetto i casi eclatanti di contenuti divenuti improvvisamente virali, il più del successo di strategie di content marketing impiegano anni di attività per portare risultati e per costruire una fiducia nei confronti del proprio brand.

PUÒ ESSERE REALIZZATO DA PERSONALE INTERNO.

Molte aziende pensano che individui giovani e senza esperienza possano gestire strategie di content marketing. E’ esattamente il contrario. Anzi questo settore sta attraendo sempre più talenti nel campo del giornalismo, dei blogger, di esperti nel campo del digital marketing. Nel 2014 si prevede che saranno necessarie risorse sempre più specializzate in questo campo.

Marco Quaranta
About Marco Quaranta
Web Marketing & Web Business Specialist Amo la vita, il web e la comunicazione efficace. Creatività, logica, flessibilità e spirito d'iniziativa: il mix perfetto che mi ha permesso fino ad oggi di rendere felici datori di lavoro, clienti e collaboratori. Sviluppo strategie di web marketing (SEO, SEM, SMM) che generano profitti. Realizzo landing pages persuasive e offro consulenza su: tecniche di vendita, gestione delle obiezioni, comunicazione persuasiva (copy persuasivo), PNL, Coaching. LINKEDIN: Marco Quaranta
5 miti da sfatare sul content marketing
5 miti da sfatare sul content marketing